Teatro ristori

Verona

Teatro ristori

Verona

spettacoli in evidenza

convenzione

A tutti coloro che esibiranno la Card alle casse del teatro verrà applicato uno sconto del 10% del prezzo della tariffa intera, sull’acquisto dei biglietti per gli spettacoli in abbonamento di prosa, danza, jazz, concertistica, barocca ed altri direttamente gestiti.

spettacoli in evidenza

 

convenzione

A tutti coloro che esibiranno la Card alle casse del teatro verrà applicato uno sconto del 10% del prezzo della tariffa intera, sull’acquisto dei biglietti per gli spettacoli in abbonamento di prosa, danza, jazz, concertistica, barocca ed altri direttamente gestiti.

Il Teatro Ristori di Verona, aperto nel 1837, prende nel 1856 l’attuale nome in onore di Adelaide Ristori, la maggiore attrice italiana dell’Ottocento, che qui ottenne entusiastico consenso. Diventa grande Teatro cittadino, innervato nello sviluppo culturale e sociale di Verona, presentando, nel secolo e mezzo successivo, spettacoli di tutti i generi, dalla grande prosa all’opera, dai veglioni alle marionette, dalla prima proiezione cinematografica a Verona all’avanspettacolo, al varietà.

 

Chiuso nel 1983 perché non rispondente alla normativa, il Ristori è stato acquistato da Fondazione Cariverona nel 2001 allo scopo di restituirlo alla comunità. La Soprintendenza per i Beni Architettonici di Verona lo ha ritenuto meritevole di tutela, alto esempio di architettura teatrale di impianto ottocentesco. Dopo la riapertura nel gennaio del 2012, nel 2016 la direzione artistica è stata affidata dalla proprietà al maestro Alberto Martini. Nel passato il palcoscenico del Ristori ha ospitato i più grandi artisti: da Totò a Gino Cervi e Carlo Dapporto; da Walter Chiari e Dario Fo, fino a Paolo Rossi e Roberto Benigni; nella musica, da Pietro Mascagni e Richard Wagner a Beniamino Gigli e Toti Dal Monte, a Domenico Modugno e Paolo Conte a Chick Corea e Vasco Rossi. Ora il cartellone si basa sull’innovazione, sia per quanto riguarda gli aspetti artistici, che per le diverse iniziative, sulla formazione, sull’educazione, sulla valorizzazione delle peculiarità del Teatro stesso, sulla ricerca di nuovi linguaggi e forme di spettacolo, recuperando la sua vocazione alla qualità e all’internazionalità delle proposte.

 

Il Teatro Ristori sta riconquistando quella personalità, che lo fa essere un punto di riferimento per la vita culturale di Verona, interpretando gli obiettivi di Fondazione Cariverona. Dal 2016 la programmazione offre varie rassegne di musica con Concertistica, Barocca, Jazz, ma certamente non meno importanti sono le stagioni di Danza, Prosa e EDUCATIONAL.

FORMAZIONE e EDUCAZIONE sono tra i principali obiettivi condivisi tra Fondazione Cariverona e Teatro Ristori, per questo l’attività EDUCATIONAL ha da sempre una irrinunciabile rilevanza. Quest’anno verranno sviluppati oltre venti progetti, con una quarantina di appuntamenti, dedicati alle scuole, ai giovani e alle famiglie che nella scorsa stagione hanno coinvolto oltre 13.000 giovani spettatori.

 

L’apertura della stagione 2018 – 2019, sarà affidata al massimo esperto mondiale della musica barocca al mondo: Jordi Savall, che assieme ai suoi storici complessi proporrà il capolavoro vivaldiano Juditha Triumphans RV 644, in esclusiva italiana.

Oltre alle stagioni già ricordate, saranno molti gli eventi che si susseguiranno nel corso dell’anno: I CONCERTI BRUNCH la Domenica alle 11.00, le DEGUSTAZIONI MUSICALI, SUONANDO CHAPLIN, cine-concerti, che daranno la possibilità di assistere ai capolavori di Chaplin con l’esecuzione del commento sonoro dal vivo, concerti per le festività natalizie e molto altro ancora.

 

Il sito www.teatroristori.org fornisce tutte le informazioni dettagliate.

Dove si trova

Info

Via Teatro Ristori 7 - 37122 Verona

Tel. +39 045 69 300 01 - Fax +39 045 69 300 02

 

www.teatroristori.org

info@teatroristori.org

 

contattaci | iscriviti alla newsletter vivoteatro

privacy policy | cookie policy | TERMINI E CONDIZIONI DELLA VIVOTEATRO CONVENZIONI CARD